-:  Home  ::  Crea un account  ::  Convenzioni  ::  Contattaci  ::  Cerca  :-
air.it
Benvenuto su :: www.air.it ::
Fondo di Solidarietà
AIR News: on line da lunedì a venerdì dal 1997 ... negli ultimi tre mesi 5.387.944 pagine viste su www.air.it ·
Menu AIR

AIR
:: Chi Siamo
:: Statuto
:: Organigramma
:: Iscrizione
:: Assicurazione
:: Convenzioni
:: Contratto-tipo
:: Registrati
:: Links AIR
:: Collabora
:: Contattaci
:: Scrivici
:: Consigliaci

Anti-Doping
:: Lista Wada

Calendari
:: Calendari Campionati

Regolamenti
:: Old/Giocatori

AIR - News
:: AIR - Associazione
:: AM - A maschile
:: AF - A femminile
:: Arbitri
:: Argentina
:: Australia
:: B - Serie B
:: Beach Rugby
:: C - Serie C
:: AMLIN Chall. Cup
:: CONI
:: Contributi
:: Coppa Italia
:: Curiosità
:: Currie Cup
:: Doping
:: Eccellenza
:: -=FdS=-
:: Federazione
:: F.I.R.L.
:: Francia
:: Galles
:: Giovanili
:: Giudice Sportivo
:: Heineken Cup
:: Inghilterra
:: iRFLeague
:: Irlanda
:: Libri
:: L.I.T.R.
:: Lutto
:: Mercato
:: NAZ - Maggiore
:: NAZ - Seven
:: NAZ - A
:: NAZ - Emergenti
:: NAZ - F
:: NAZ - U 21
:: NAZ - U 19
:: NAZ - U 18
:: Nuova Zelanda
:: OLD
:: RIO2016
:: Rugby Championshp
:: Ranking
:: Guinness Pro12
:: RWC '11
:: RWC '15
:: RWC ' U20 - 15
:: Sudafrica
:: Scozia
:: Sei Nazioni
:: Super 14
:: Super 15
:: Test Matches
:: Tornei
:: Tre Nazioni
:: TRF ECC
:: TV & Radio
:: Under 19
:: Under 20
:: Under 21
:: Universitari
:: Vigili del Fuoco
:: Wheelchair Rugby
:: World Rugby
:: World Rugby U19
:: World Rugby U20
:: World Rugby U21


:: Interviste ::

La Città Nascosta

Passione Rugby

BCC
Banca di Credito
Cooperativo di
Roma



FIR Media

Gadget AIR


L.I.B.R.

Il Ciar

Italia Rugby League


 
HEINEKEN CUP 17/01/14 - HC - Ongaro: Fondamentale il nostro pubblico ed il loro sostegno
Pubblicato daredazione il 17-01-2014 alle 18:43:55

 

ONGARO: "FONDAMENTALE IL NOSTRO PUBBLICO ED IL LORO SOSTEGNO".

 

(ZEBRE RUGBY) Il team manager delle Zebre Fabio Ongaro, ex tallonatore azzurro con 81 caps in nazionale dal 2000 al 2012, alla vigilia dell'importante impegno delle Zebre contro i francesi del Tolosa ha voluto sottolineare l’importanza del pubblico per chi scende in campo in queste sfide. I bianconeri chiuderanno la loro campagna di Heineken Cup domani, sabato 18 Gennaio, allo Stadio XXV Aprile di Parma contro i rosso-neri che guidano la classifica della Pool 3 con 19 punti. Tolosa ha già staccato il biglietto per i quarti di finale della competizione battendo i Saracens in casa domenica scorsa 21-11 mentre scenderà in campo a Parma alla ricerca di punti preziosi per garantirsi la prossima sfida tra le mura amiche dello Stadio Wallon.



Quanto conta il pubblico durante le gare più importanti della stagione? 

Il pubblico è come un uomo in più, è come essere in campo in 16 nei momenti cruciali delle partite che contano.

Il fattore campo è ancora determinante ad alto livello, questo dice la tua esperienza internazionale? 

Assolutamente, un contesto valido e vibrante come quello dello Stadio XXV Aprile durante l’ultima partita contro Treviso è e sarà sempre determinante.

Quanto è stato importante la cornice di pubblico nelle gare contro Treviso per i giocatori? 

Tutti avevano un entusiasmo diverso quel giorno; il pubblico è arrivato anche prima del riscaldamento. C’è stata sorpresa da parte nostra, essendo la prima volta con un numero tale di tifosi. Il pubblico ha suscitato entusiasmo generale in tutti: staff e giocatori.

Il XXV Aprile quasi al completo era ciò che serviva per ottenere la prima vittoria in casa per le Zebre? 

Un insieme di tecnica ed atmosfera dello stadio possono far pendere l’ago della bilancia di sfide combattute ed equilibrate dalla nostra parte, come successo contro Treviso e come sono certo succederà ancora nella seconda parte di stagione.

A Tolosa ad Ottobre nel match di andata lo Stadio Wallon fu davvero impressionante per creare un’atmosfera unica, cosa ti senti di sottolineare del match di sabato per invitare gli appassionati ovali italiani? 

Il fattore campo é una conseguenza del 16° uomo in campo: il pubblico. Ciò accresce  la nomea di un campo difficile per ogni avversario che influenza positivamente la squadra di casa anche prima del fischio d’inizio. Vedere le Zebre affrontare la squadra forse più forte d’Europa è un privilegio, per di più poter ammirare questa sfida a Parma sarà un’occasione da non perdere per tutti gli amanti del nostro sport.

Il successo sul campo della sfida contro Treviso –primo successo allo stadio XXV Aprile per le Zebre- si è ripetuto anche al di fuori dello stesso.

E’ stato il direttore sportivo e responsabile dell’organizzazione Roberto Manghi ad illustrare gli ingredienti che hanno permesso al pubblico ovale di vivere una vera e propria giornata-evento a Parma.

 ”Il successo del 4 gennaio è stato il risultato straordinario di un lavoro di squadra sul quale ci si sta impegnando da tempo e su cui, tra l’altro, si è incrociato positivamente un periodo favorevole in cui le attività di tutto il movimento ovale erano sospese. Questo ha permesso un’importante affluenza di tifosi da Treviso e da altre regioni d’Italia.  L’impegno delle società emiliano-romagnole e più in generale del nord ovest è sotto agli occhi di tutti. Poi c’è stato uno sforzo straordinario da parte del Rugby Colorno che, in collaborazione con il Comitato Rugby Emilia Romagna si è fatto carico di organizzare il concentramento di minirugby a cui hanno preso parte centinaia di bambini. Proprio loro sono stati i protagonisti sulle tribune durante la partita sostenendo le Zebre in campo e sventolando le bandierine che avevano ricevuto in dono dalla nostra società”.

Oltre agli elogi all’organizzazione prettamente rugbystica, Manghi sottolinea l’importanza degli sforzi delle istituzioni.

”Non si può dimenticare l’apporto fondamentale dell’Amministrazione Comunale di Parma che ci ha permesso di organizzare al meglio la mobilità dei tifosi da e per lo stadio. Una bella giornata, un evento sportivo eccezionale per Parma e per il movimento della palla ovale che rimarrà nella storia.  Anche dal punto di vista commerciale abbiamo potuto inserire alcuni partner che hanno espresso la propria soddisfazione: l’auspicio è che sia stata una giornata d’inizio di una nuova stagione, pur nella consapevolezza che non sarà facile ripetersi. Le Zebre sono una realtà giovane che ha bisogno di tempo per consolidarsi: le premesse ci sono tutte, così come l’impegno e l’entusiasmo di tutto il gruppo dirigente”.

Domani si replica contro il Tolosa, la formazione più titolata dell’Heineken Cup. Il dirigente bianconero azzarda la propria previsione.

”La presenza dei campioni del Tolosa sarà una buona motivazione per la presenza di pubblico ma sarà soprattutto un’occasione per la città, dato che al seguito di queste squadre ci sono sempre tanti tifosi che vengono a Parma apposta per questi eventi sportivi di alto livello. Non è un caso che arrivi anche una formazione degli Old del Tolosa per disputare un match prima della partita di Heineken Cup contro una formazione parmigiana. Per la nostra squadra sarà importante avere il supporto del pubblico: giocare in uno stadio bello come il XXV Aprile pieno di gente rappresenta un’emozione davvero unica. La squadra lo sente e da il meglio di sé.”

Data la grande e lunga esperienza manageriale, Manghi ci illustra gli elementi che secondo lui potranno attrarre maggiormente i tifosi ovali verso le tribune degli stadi in futuro? 

“La conoscenza, la relazione, i risultati. Sono questi i tre fattori determinanti. Nelle settimane prima del derby d’Italia ho incontrato diverse realtà sportive, scolastiche, associative, per spiegare loro il progetto Zebre ricevendo una risposta molto positiva. Questa è la strada che dobbiamo continuare a percorrere: dobbiamo farci conoscere ed apprezzare. Del resto abbiamo una rosa di giocatori straordinaria: bravi ragazzi, atleti di ottimo livello, disponibili a mettersi in gioco per promuovere il marchio Zebre. Dovremo continuare ed intensificare queste attività andando “a casa” delle società e facendo attività con loro. Recentemente abbiamo fatto un allenamento con il Rugby Reggio, un altro con il Rugby Colorno. Ripeteremo questo tipo di esperienze. Al contempo abbiamo instaurato un rapporto con l’Ospedale dei Bambini di Parma. Un’esperienza che ci ha davvero arricchito dal punto di vista umano. Ma il rugby è anche questo!”

Appuntamento sabato 18 Gennaio alle 14.35 allo Stadio XXV Aprile di Parma per il sesto e conclusivo turno della fase a gironi dell’Heineken Cup, la sfida da non perdere tra Zebre e Tolosa.

Ecco i prezzi dei biglietti per assistere alla sfida dagli spalti dello Stadio XXV Aprile di Parma :

  • Tribune intere – € 20,00
  • Tribune ridotte* - € 15,00
  • Curve intere – € 10,00

I bambini sino a tre anni di età entrano gratuitamente

*I tagliandi ridotti sono riservati a donne, Under 18 e Over 65 

Come acquistare i biglietti :

I biglietti singoli acquistati via internet potranno essere ritirati il giorno della partita ai botteghini dello Stadio “XXV Aprile”. 

Info : www.zebrerugby.eu/ticketing



 
Links Correlati
· Inoltre HEINEKEN CUP
· News by redazione


Articolo più letto relativo a HEINEKEN CUP:
HC: Heineken Cup: calendario e arbitri; Calvisano e Viadana


Valutazione Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Vota questo articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Normale
Male


Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


"17/01/14 - HC - Ongaro: Fondamentale il nostro pubblico ed il loro sostegno" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Copyright 2006 by PHP-Nuke. All Right Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.


Generazione pagina: 0.18 Secondi