-:  Home  ::  Crea un account  ::  Convenzioni  ::  Contattaci  ::  Cerca  :-
air.it
Benvenuto su :: www.air.it ::
Fondo di Solidarietà
AIR News: on line da lunedì a venerdì dal 1997 ... negli ultimi tre mesi 5.387.944 pagine viste su www.air.it ·
Menu AIR

AIR
:: Chi Siamo
:: Statuto
:: Organigramma
:: Iscrizione
:: Assicurazione
:: Convenzioni
:: Contratto-tipo
:: Registrati
:: Links AIR
:: Collabora
:: Contattaci
:: Scrivici
:: Consigliaci

Anti-Doping
:: Lista Wada

Calendari
:: Calendari Campionati

Regolamenti
:: Old/Giocatori

AIR - News
:: AIR - Associazione
:: AM - A maschile
:: AF - A femminile
:: Arbitri
:: Argentina
:: Australia
:: B - Serie B
:: Beach Rugby
:: C - Serie C
:: AMLIN Chall. Cup
:: CONI
:: Contributi
:: Coppa Italia
:: Curiosità
:: Currie Cup
:: Doping
:: Eccellenza
:: -=FdS=-
:: Federazione
:: F.I.R.L.
:: Francia
:: Galles
:: Giovanili
:: Giudice Sportivo
:: Heineken Cup
:: Inghilterra
:: iRFLeague
:: Irlanda
:: Libri
:: L.I.T.R.
:: Lutto
:: Mercato
:: NAZ - Maggiore
:: NAZ - Seven
:: NAZ - A
:: NAZ - Emergenti
:: NAZ - F
:: NAZ - U 21
:: NAZ - U 19
:: NAZ - U 18
:: Nuova Zelanda
:: OLD
:: RIO2016
:: Rugby Championshp
:: Ranking
:: Guinness Pro12
:: RWC '11
:: RWC '15
:: RWC ' U20 - 15
:: Sudafrica
:: Scozia
:: Sei Nazioni
:: Super 14
:: Super 15
:: Test Matches
:: Tornei
:: Tre Nazioni
:: TRF ECC
:: TV & Radio
:: Under 19
:: Under 20
:: Under 21
:: Universitari
:: Vigili del Fuoco
:: Wheelchair Rugby
:: World Rugby
:: World Rugby U19
:: World Rugby U20
:: World Rugby U21


:: Interviste ::

La Città Nascosta

Passione Rugby

BCC
Banca di Credito
Cooperativo di
Roma



FIR Media

Gadget AIR


L.I.B.R.

Il Ciar

Italia Rugby League


 
ECCELLENZA 16/12/14 - ECC - Dieci domande a...Luca Petillo
Pubblicato daredazione il 16-12-2014 alle 20:17:43

Luca Petillo

I Cavalieri Prato si preprarano per affrontare i neroverdi, una partita molto importante e attesa per entrambe le due squadre ultime in classifica.
Abbiamo intervistato Luca Petillo.

 





(Rugby Club I Cavalieri)

(1) Come si stanno preparando I Cavalieri Prato per il prossimo turno del campionato di Eccellenza in cui dovranno affrontare in casa L'Aquila Rugby.

Per noi, come penso anche per L'Aquila quella di domenica sarà la partita dell'anno. Non ti dico che è come se finisse il campionato perchè poi ci sarà il ritorno ma è pur sempre uno scontro diretto in casa e per noi rappresenta un appuntamento che non possiamo mancare.
Stiamo preparando la partita nei minimi dettagli. Siamo stati avvantaggiati sia noi, sia L'Aquila, del fatto che questa settimana non abbiamo giocato e quindi ci siamo potuti preparare con una settimana di anticipo. Abbiamo lavorato tanto, soprattutto dopo il cambio del nostro coach, gli allenamenti che abbiamo fatto sono stati fisicamente molto duri ma era quello di cui avevamo bisogno e ci sentiamo pronti e fiduciosi per questo incontro.

(2) Come tu hai detto c'è molta attesa per questa partita, voi ed i neroverdi vi trovate nella stessa posizione in classifica e state vivendo più o meno le stesse difficoltà, che partita sarà.

Visto le condizioni meteorologiche con questa pioggia credo che sarà una partita molto fisica dove fondamentalmente vincerà chi ha più voglia di vincere. Nelle partite così importanti sono fondamentali i primi venti minuti in cui si stabilisce da subito come si metterà la partita stessa. Sarà un incontro molto tattico, dove nessuno vorrà sbagliare, dove si sarà molto scontro fisico e dove molto, come ti ripeto, sarà condizionato anche dal tempo.

(3) Cosa pensate de L'Aquila Rugby.

Il loro grande vantaggio è il fatto di essere cambiati poco rispetto allo scorso anno, di conseguenza hanno dei meccanismi e delle dinamiche di gioco ben assodate. E' una squadra fatta da ragazzi che giocano insieme da quasi due anni, che ha vinto il campionato di serie A1 e quindi hanno dei meccanismi ben oliati. Al contrario, noi siamo una squadra, invece, partita da zero, che si sta costruendo pian piano.

(4) La vittoria dei neroverdi nel terzo turno del Trofeo di Eccellenza contro la Lazio potrà influire un po' sulla partita contro di voi?

Non penso. E' stata una partita vinta e sicuramente avrà dato morale ai ragazzi de l'Aquila ma resta, comunque, una partita giocata nell'ultimo turno del Trofeo di Eccellenza, con la Lazio che era già stata esclusa dalla semifinale. Non ho visto l'incontro, non so' come sono scese in campo le due squadra, comunque sia anche noi avremmo voluto vincere una partita in Coppa Italia, sarebbe sciocco non riconoscere che quella vittoria avrà dato sicuramente ai giocatori de L'Aquila più convinzione nelle loro potenzialità.

(5) Prima ce l'hai un po' accennato, mostraci il Prato di questa stagione.

Nei problemi che abbiamo avuto di strutturazione, come di abitazione ad esempio, siamo stati costretti a vivere insieme 24 ore su 24 e questo ha creato di base un gruppo molto unito e molto forte. Il fatto di dover superare insieme le difficoltà quotidiane ha portato a stringerci tra di noi, è stata una cosa inevitabile.
Abbiamo cambiato allenatore. Siamo passati da un coach francese che prediligeva il gioco alla mano con cose più tranquille, ad un allenatore argentino che ci sottopone a degli allenamenti, dal punti di vista fisico, veramente massacranti. A me piace il lavoro duro e sono un paio di mesi che stiamo lavorando in modo veramente concreto.
La squadra è buona. Finalmente abbiamo avuto una settimana per preparare una partita senza pressione. Negli altri incontri il nostro motto era "senza speranza, senza paura", il che è bello entrare in campo accettando qualsiasi cosa senza avere paura di nessuno. Però ora, finalmente con una settimana di preparazione, scendiamo in campo per una partita dove possiamo giocarcela concretamente e questo tipo di sensazione mi mancava. Io ho avuto la fortuna di giocare, negli anni precedenti, in squadre dove ogni sabato si entrava in campo con il potere di vincere. Ho fatto semifinali e finali scudetto, ho giocato in Challenge Cup e questa condizione di ultima in classifica per me è totalmente nuova. Finalmente domenica una partita che è una finale, perchè di finale si tratta.

(6) Nonostante le difficoltà che state vivendo, vi riconoscono l'impegno che state mettendo in questa stagione, in questo campionato. Come voi giocatori avete deciso di affrontare tutto questo.

Il fatto che si sia creata una base di gruppo molto solida ci aiuta tanto. Non nascondo che i problemi ci sono, sarebbe da ipocriti farlo. Possiamo prendere cinquanta, venti punti ma siamo una squadra che in campo da tutto. Abbiamo fatto delle riunioni collettive per prendere delle decisioni ma sempre in riferimento a noi giocatori. La cosa importante, indipendentemente da come andranno le cose, è che la partita contro L'Aquila è una partita per noi, per il nostro orgoglio e per nessun altro. E' una partita per dimostrare che noi possiamo stare qui e dobbiamo dimostrarlo fin dal primo minuto.

(7) Cosa pensi in generale di questo campionato.

Penso che sia un campionato dove ci sono cinque squadre che fanno una campionato a parte. La Lazio è un outsider, poi ci siamo noi e L'Aquila che facciamo una altro campionato. Calvisano, Rovigo e Mogliano sono le squadre che vedo meglio attrezzate per portarlo fino in fondo.

(8) Per il Prato che campionato sarà.

E' già un campionato di sacrifici, di voglia di portarlo fino in fondo. Ci sono ragazzi tra noi che fino allo scorso anno vedevano il campionato di Eccellenza in televisione ed ora sono eccitatissimi del fatto di farne parte, per loro è una situazione del tutto nuova. E' anche un campionato interessate, per molti siamo già retrocessi ma a noi non importa, nonostante tutto stiamo ancora qui con la pioggia, con il fango che ci alleniamo tutti i giorni con grande professionalità. A questi ragazzi va fatto un plauso incredibile perchè non tutti avrebbero accettato questa sfida. Siamo arrivati qui e per mesi abbiamo vissuto tra Tirrenia ed albergo, avevamo due cucine in cinque appartamenti, cosa che pian piano si è risolta. Andiamo al campo con il pulmino collettivo, ti assicuro che molti giocatori non avrebbero accettato tutto questo. Noi no, siamo qui e domenica siamo pronti a lasciare qualunque cosa in campo per vincere, no per i soldi ma per noi perchè ce lo meritiamo, perchè sappiamo quanti sacrifici abbiamo fatto, quanto ci è pesata questa condizione di prendere cinquanta punti a partita. Noi vogliamo fortemente questo risultato.

(9) Viste tutte queste motivazioni e dato che ancora non siete retrocessi ma ci sono ancora molte giornate da giocare, il Prato avrà dunque i suoi obiettivi, come pensate di raggiungerli.

Con il lavoro. Non conosco altro modo nella vita per raggiungere gli obiettivi se non con il sacrificio ed il lavoro. Ogni giorno siamo pronti per fare questo, tutti vogliono fare e di conseguenza sono sicuro che il lavoro paga sempre. Sono una persona a cui piace il lavoro duro e lo trasmetto anche alla squadra.

(10) Cosa ti aspetti di vedere o di non vedere in questa nuova stagione.

Direi di più cosa spero di non vedere! Non sono una persona che vive di speranza ma questo non vuol dire vivere nella disperazione ma di consapevolezze, di fare il massimo per raggiungere gli obiettivi. Tutto quello che io faccio o che cerco di fare nella mia vita, così come anche nello sport, è dettato dal sacrificio che ogni giorno si fa. Domenica non spero che vinciamo ma dico che domenica vinceremo perchè abbiamo voglia di vincere e perchè abbiamo lavorato tanto questa settimana.
Spero poi di non vedere società che prendono in giro giocatori, di non vedere squadre che falliscono e che portano verso il basso il movimento del rugby italiano. Non bisogna dimenticare che ci sono trenta ragazzi che si allenano, che vivono fuori casa con tutto quello che comporta e che lavorano sodo e non credo che sia giusto fargli mancare stipendi e dargli false promesse o false illusioni. Troppe volte ho visto tutto questo.

:: Altre interviste ::



 
Links Correlati
· Inoltre ECCELLENZA
· News by redazione


Articolo più letto relativo a ECCELLENZA:
S10- Roma


Valutazione Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Vota questo articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Normale
Male


Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


"16/12/14 - ECC - Dieci domande a...Luca Petillo" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Copyright 2006 by PHP-Nuke. All Right Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.


Generazione pagina: 0.46 Secondi