-:  Home  ::  Crea un account  ::  Convenzioni  ::  Contattaci  ::  Cerca  :-
air.it
Benvenuto su :: www.air.it ::
Fondo di Solidarietà
AIR News: on line da lunedì a venerdì dal 1997 ... negli ultimi tre mesi 5.387.944 pagine viste su www.air.it ·
Menu AIR

AIR
:: Chi Siamo
:: Statuto
:: Organigramma
:: Iscrizione
:: Assicurazione
:: Convenzioni
:: Contratto-tipo
:: Registrati
:: Links AIR
:: Collabora
:: Contattaci
:: Scrivici
:: Consigliaci

Anti-Doping
:: Lista Wada

Calendari
:: Calendari Campionati

Regolamenti
:: Old/Giocatori

AIR - News
:: AIR - Associazione
:: AM - A maschile
:: AF - A femminile
:: Arbitri
:: Argentina
:: Australia
:: B - Serie B
:: Beach Rugby
:: C - Serie C
:: AMLIN Chall. Cup
:: CONI
:: Contributi
:: Coppa Italia
:: Curiosità
:: Currie Cup
:: Doping
:: Eccellenza
:: -=FdS=-
:: Federazione
:: F.I.R.L.
:: Francia
:: Galles
:: Giovanili
:: Giudice Sportivo
:: Heineken Cup
:: Inghilterra
:: iRFLeague
:: Irlanda
:: Libri
:: L.I.T.R.
:: Lutto
:: Mercato
:: NAZ - Maggiore
:: NAZ - Seven
:: NAZ - A
:: NAZ - Emergenti
:: NAZ - F
:: NAZ - U 21
:: NAZ - U 19
:: NAZ - U 18
:: Nuova Zelanda
:: OLD
:: RIO2016
:: Rugby Championshp
:: Ranking
:: Guinness Pro12
:: RWC '11
:: RWC '15
:: RWC ' U20 - 15
:: Sudafrica
:: Scozia
:: Sei Nazioni
:: Super 14
:: Super 15
:: Test Matches
:: Tornei
:: Tre Nazioni
:: TRF ECC
:: TV & Radio
:: Under 19
:: Under 20
:: Under 21
:: Universitari
:: Vigili del Fuoco
:: Wheelchair Rugby
:: World Rugby
:: World Rugby U19
:: World Rugby U20
:: World Rugby U21


:: Interviste ::

La Città Nascosta

Passione Rugby

BCC
Banca di Credito
Cooperativo di
Roma



FIR Media

Gadget AIR


L.I.B.R.

Il Ciar

Italia Rugby League


 
ECCELLENZA 10/02/15 - ECC - Dieci domande a...Nicola Benetti
Pubblicato daredazione il 10-02-2015 alle 19:17:56

Nicola Benetti

Dura sconfitta per le Fiamme Oro che perdono in casa contro i campioni in carica del Calvisano. Mantengono però il quarto posto in classifica insieme a San Donà, posto importante che dovranno difendere per raggiungere le semifinali.
Abbiamo intervistato Nicola Benetti





(Fiamme Oro Rugby)

(1) Questo fine settimana le Fiamme sono uscite sconfitte in casa contro il Calvisano, un commento sulla partita

Secondo il mio parere, per quello che abbiamo fatto durante il primo tempo, non ci meritavamo un punteggio così duro. Purtroppo è andata così, dobbiamo capire che non si gioca per quaranta minuti ma per ottanta. Nel primo tempo abbiamo fatto vedere anche un bel rugby, mentre nel secondo è come se fossimo rimasti tutti nello spogliatoio. E' inspiegabile, non so' spiegarmi nemmeno io cosa possa essere successo alla squadra. Nulla da dire al Calvisano che ha avuta una reazione al contrario di noi che ci siamo seduti.

(2) Eppure fino al '61 minuto eravate sul punteggio di 21 a 28 cosa è successo alla Fiamme che ha determinato questo calo forse di concentrazione...

Si, c'è stato un calo più mentale che fisico. Ci aspettavamo la reazione del Calvisano ma noi, invece che reaggire, abbiamo avuto forse un po' di timore e abbiamo ceduto.

(3) Resta così difficile da battere il Calvisano.

No. Noi mettendo sul tavolo le nostre carte nel primo tempo, giocando a viso aperto, ce la siamo battuta riuscendo a fare 18 punti nel giro di trenta minuti alla squadra campione d'Italia. Quindi no, secondo me non sono difficile da battere però il risultato parla chiaro, 55 a 21 per loro.

(4) A livello di classifica non è cambiato nulla restate al quarto posto insieme al San Donà. A questo punto, che siamo a metà del campionato, le Fiamme posso ritenersi soddisfatte per i risultati ottenuti fino a questo momento?

Sicuramente il nostro cammino, fino a questo momento, è stato positivo. Abbiamo perso solo due partite in casa, con Mogliano e Calvisano. Abbiamo fatto delle ottime partite anche fuori casa, siamo andati a vince a San Donà e abbiamo inciampato solo con la Lazio. Fino a questo momento abbiamo fatto bene: nel gioco, nel movimento, nella difesa, siamo sicuramente cresciuti. Dobbiamo stare attenti a non cadere in questi cali di tensione perchè questi sono segni di immaturità.

(5) Cosa vuol dire per le Fiamme trovarsi ora nella zona play off.

Le Fiamme Oro in questi ultimi anni sono sempre state alla coda delle squadre che si trovavano nella parte alta della classifica. Ora siamo diventate una vera realtà e trovarci oggi in questa posizione, al quarto posto in classifica, è uno stimolo per tutti, soprattutto per una società che da tanti anni non era a questi livelli.

(6) Sarà dunque interessate vedere in questa fase di ritorno chi conquisterà il posto ai play off, sarà una lotta dura tra voi, San Donà, Padova e Viadana?

Credo che, anzi mi auguro che sarà una lotta fino alle ultime giornate perchè a noi ora ci aspettano delle trasferte molto importanti. La prossima sarà a Padova, un incontro che è sempre stato visto un po' come un "derby", considerando il fatto che le Fiamme Oro sono nate a Padova, sarà, quindi, una partita carica di significato. Altre trasferte importanti sono quella di Viadana e anche quella a L'Aquila, che io non sottovaluto perchè stanno crescendo, e l'ultima partita poi andremo a giocarla a Mogliano. Il nostro calendario non è dei favorevoli, sarà dunque una lotta molto ardua.

(7) Ora ci sarà una lunga pausa, il campionato riprenderà il 7 marzo e le Fiamme Oro dovranno affrontare, come hai detto tu, il Petrarca, come vi preparerete per questa sfida.

I cinquanta punti di Calvisano non aiutano, da qui ad andare a Padova passerà un mese e abbiamo tutto il tempo per lavorare sugli errori che abbiamo fatto ma anche sugli aspetti positivi che si sono visti in quest'ultima partita. Dobbiamo lavorare sodo perchè siamo consapevoli che dopo la pausa ci aspetterà un mese molto duro. Speriamo di riuscire a recuperare anche molti giocatori infortunati in questo arco di tempo.

(8) Dunque con quale spirito intendono affrontare questa fase di ritorno le Fiamme Oro per consolidare il posto ai play off.

Spero che lo spirito sia quello di guardare avanti e di raggiungere l'obiettivo utilizzando i nostri mezzi al massimo. Andremo sicuramente a Padova per affrontare una battaglia pronti a riscattarci dello stop che abbiamo avuto. Affronteremo sicuramente molto carichi questa fase di ritorno.

(9) Un tuo commento sul primo incontro dell'Italia con l'Irlanda in questo Sei Nazioni appena iniziato.

Il nostro movimento in questo momento non sta vivendo una situazione molto bella. E' facile parlare quando le cose vanno bene. Abbiamo visto che comunque la Nazionale è riuscita, per gran parte del tempo, a mettere in difficoltà l'Irlanda giocando soprattutto in difesa e questo è un aspetto positivo. Aspetto in cui stiamo crescendo e credo anche che molte squadre invidino la nostra difesa. E' anche vero però che dobbiamo migliorare in attacco perchè sarebbe dura giocare solo in difesa. Faccio comunque un in bocca al lupo alla Nazionale perchè so' che questo momento non facile.

(10) Come credi che la Nazionale debba affrontare i suoi prossimi impegni a cominciare da quello contro l'Inghilterra.

Non penso che sarà una partita semplice quella contro l'Inghilterra. Penso che, come hanno detto Sergio e il ct Brunel in conferenza stampa, la Nazionale debba guardare avanti e pensare a quello che di buono è stato fatto. Portare avanti la strada della difesa e cercare di non aver paura dell'avversario. Non sarà una partita facile contro l'Inghilterra anche se ci sono molto assenze nella Nazionale inglese resta comunque ben attrezzata. Gli Azzurri dovranno pensare ad andare avanti per la loro strada e cercare di crescere.

:: Altre interviste ::



 
Links Correlati
· Inoltre ECCELLENZA
· News by redazione


Articolo più letto relativo a ECCELLENZA:
S10- Roma


Valutazione Articolo
Punteggio medio: 5
Voti: 1


Vota questo articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Normale
Male


Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


"10/02/15 - ECC - Dieci domande a...Nicola Benetti" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Copyright 2006 by PHP-Nuke. All Right Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.


Generazione pagina: 0.21 Secondi