-:  Home  ::  Crea un account  ::  Convenzioni  ::  Contattaci  ::  Cerca  :-
air.it
Benvenuto su :: www.air.it ::
Fondo di Solidarietà
AIR News: on line da lunedì a venerdì dal 1997 ... negli ultimi tre mesi 5.387.944 pagine viste su www.air.it ·
Menu AIR

AIR
:: Chi Siamo
:: Statuto
:: Organigramma
:: Iscrizione
:: Assicurazione
:: Convenzioni
:: Contratto-tipo
:: Registrati
:: Links AIR
:: Collabora
:: Contattaci
:: Scrivici
:: Consigliaci

Anti-Doping
:: Lista Wada

Calendari
:: Calendari Campionati

Regolamenti
:: Old/Giocatori

AIR - News
:: AIR - Associazione
:: AM - A maschile
:: AF - A femminile
:: Arbitri
:: Argentina
:: Australia
:: B - Serie B
:: Beach Rugby
:: C - Serie C
:: AMLIN Chall. Cup
:: CONI
:: Contributi
:: Coppa Italia
:: Curiosità
:: Currie Cup
:: Doping
:: Eccellenza
:: -=FdS=-
:: Federazione
:: F.I.R.L.
:: Francia
:: Galles
:: Giovanili
:: Giudice Sportivo
:: Heineken Cup
:: Inghilterra
:: iRFLeague
:: Irlanda
:: Libri
:: L.I.T.R.
:: Lutto
:: Mercato
:: NAZ - Maggiore
:: NAZ - Seven
:: NAZ - A
:: NAZ - Emergenti
:: NAZ - F
:: NAZ - U 21
:: NAZ - U 19
:: NAZ - U 18
:: Nuova Zelanda
:: OLD
:: RIO2016
:: Rugby Championshp
:: Ranking
:: Guinness Pro12
:: RWC '11
:: RWC '15
:: RWC ' U20 - 15
:: Sudafrica
:: Scozia
:: Sei Nazioni
:: Super 14
:: Super 15
:: Test Matches
:: Tornei
:: Tre Nazioni
:: TRF ECC
:: TV & Radio
:: Under 19
:: Under 20
:: Under 21
:: Universitari
:: Vigili del Fuoco
:: Wheelchair Rugby
:: World Rugby
:: World Rugby U19
:: World Rugby U20
:: World Rugby U21


:: Interviste ::

La Città Nascosta

Passione Rugby

BCC
Banca di Credito
Cooperativo di
Roma



FIR Media

Gadget AIR


L.I.B.R.

Il Ciar

Italia Rugby League


 
LUTTO 27/03/17 - LTT - Il Rugby Reggio perde il suo padre fondatore
Pubblicato daredazione il 27-03-2017 alle 19:00:00

 

IL RUGBY REGGIO PERDE IL SUO PADRE FONDATORE

 

(RUGBY REGGIO) Il Rugby Reggio ha perso il suo “padre” fondatore, Ovilio Montanari morto all’età di 92 anni compiuti lo scorso dicembre.



Chiunque sia passato dalla Canalina non può non aver fatto la sua conoscenza, anima e fondatore del club nel lontano dopoguerra è sempre stato una colonna portante della società, in campo e fuori. Sino allo scorso Natale quando una polmonite lo costrinse a casa per diverse settimane, Ovilio arrivava al centro sportivo di via Assalini tutti i pomeriggi per scambiare quattro chiacchere con alcuni amici, per salutare mamme, papà e giocatori, ma soprattutto per guardare gli allenamenti di bambini e ragazzi e rallegrarsi della costante crescita del numero di piccoli praticanti della palla ovale.

Per chi volesse rendergli omaggio e stringersi alla moglie Giovanna ed ai figli Stefano e Paolo, i funerali si svolgeranno domani, venerdì 24 marzo 2017, alle ore 15.30 con partenza dalla camera mortuaria del Santa Maria Nuova per il cimitero di Coviolo, dove la salma sarà cremata.

Il Rugby Reggio parteciperà con la prima squadra e una rappresentanza dei bambini e dei ragazzi che giocano nelle squadre del club. Ci saranno gli Old, gli ex ragazzi cresciuti da Ovilio che nell’occasione vestiranno tutti la cravatta della società, la stessa che Ovilio ha voluto mettere nel suo ultimo viaggio, lui così restio agli abbigliamenti formali, come simbolo della passione di una vita, una dedizione assoluta durata oltre settant’anni perché, come amava raccontare: “Noi rugbisti siamo come i preti, nel senso che loro prendono i voti e sono preti tutta la vita; così succede a noi, siamo rugbisti per tutta la vita”.

Il club ha chiesto alla Federazione Italiana Rugby che sabato si osservi un minuto di silenzio sui campi del campionato di Eccellenza in memoria del proprio fondatore mentre i giocatori della Conad Reggio scenderanno in campo con il lutto al braccio. Stessa cosa accadrà domenica per le partite dell’under 16 e dell’under 18.

Parole di profondo cordoglio a nome di tutta la grande famiglia che è il Rugby Reggio vengono espresse dal presidente Giorgio Bergonzi: “Ancora non ci rendiamo conto perché il nostro “padre” ci pareva eterno. Ovilio è stato l’uomo che ha portato il rugby a Reggio Emilia e che ha dedicato la sua vita all’affermazione dei valori positivi che il nostro sport porta con se’. Sino all’ultimo è rimasto un punto di riferimento per tutti noi e rimarrà una figura indimenticabile per tutto ciò che ci ha insegnato, per la sua energia, intelligenza, voglia di vivere. Ha cresciuto diverse generazioni di rugbisti e di cittadini reggiani. Ci mancherà tantissimo!”.

Una vita intensa quella di Ovilio Montanari, come traspariva dai vari aneddoti che raccontava, e tanta voglia di fare, grazie anche alla quale al rientro dalla prigionia dopo la guerra oltre al lavoro si dedica al rugby ed insieme ad uno sparuto gruppo di appassionati, guidati da Giuseppe Sessi, diedero vita alla società “Sempre Avanti” nel 1945, da cui poi nacque l’attuale club del Rugby Reggio. Un uomo che ha saputo toccare il cuore di tanti, bambini, ragazzi, giocatori, allenatori, genitori, nella sua lunga storia ha ricoperto svariati ruoli dentro e fuori dal campo, dai primi allenamenti, alla primissima formazione reggiana, dalle prime trasferte fatte con i camion lasciati dagli americani, all’acquisto della prima muta di maglie, da primo allenatore a fondatore del club rossonero, dai continui spostamenti in vari campi di allenamento ai lavori per la creazione della sede della Canalina, in ogni primo passo lui c’era. Difficile non affezionarsi a lui o non riconoscergli l’importanza del suo lavoro. A Reggio Emilia lo sviluppo di questo sport lo si deve in primis alla sua persona e svariati sono stati infatti gli attestati di stima ricevuti da Ovilio in tutti questi anni nell’ambiente non ultimi gli auguri ricevuti per i suoi novant’anni da capitan Sergio Parisse o lo scorso anno la festa di compleanno in campo con l’ex ct della Nazionale Italiana Jacques Brunel.

Impossibile in poche righe descrivere tutto ciò che lui ha rappresentato per il club, per il rugby e per lo sport della città in questi anni, così come è impossibile descrivere il vuoto che lascia in tutto il club, a partire dagli Old che sono i ragazzi cresciuti da lui come allenatore e dirigente, di certo sappiamo che vivrà nei ricordi di tanti e che non si dirà mai abbastanza grazie Ovilio!



 
Links Correlati
· Inoltre LUTTO
· News by redazione


Articolo più letto relativo a LUTTO:
11/08/08 - LTT - Catania piange Nino Puglisi


Valutazione Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Vota questo articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Normale
Male


Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


"27/03/17 - LTT - Il Rugby Reggio perde il suo padre fondatore" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Copyright 2006 by PHP-Nuke. All Right Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.


Generazione pagina: 0.13 Secondi